Indietro

0 TURISMO DELLE RADICI. GLI ITALIANI E I VIAGGI DELLA RISCOPERTA

Il tuo voto è:
0.00 di 0 Voti

Viaggiare per ritornare nelle terre dei propri antenati. È il turismo delle radici che interessa potenzialmente un bacino stimato tra i 60 e 80 milioni di discendenti degli emigrati italiani nel mondo.

Ad esso è stato dedicato il ciclo di appuntamenti organizzati dall’Osservatorio delle Radici Italiane (ORI) - rappresentato da Giuseppe Sommario, tra i fondatori di ORI e uno dei curatori del Progetto di Ricerca sul Turismo delle Radici - e dell’Associazione AsSud. Sabato 10 Aprile alle ore 15.00 l’ultimo appuntamento del ciclo con il webinar “Scoprirsi italiani: i viaggi delle radici in Italia”.

Nato dalla collaborazione tra diverse sinergie operanti nel settore, tra cui Delfina Licata referente dell’Area Ricerca e Documentazione della Fondazione Migrantes, il ciclo di eventi è un’ulteriore conferma dell’attività e dell’impegno di Raffaele Napolitano presidente Comites Belgio - Bruxelles, Brabante e Fiandre.  L’intervento del dott. Napolitano in rappresentanza del Comites sottolinea l’importanza di dare voce agli italiani all’estero anche attraverso una concreta collaborazione tra questi e le istituzioni presenti sul territorio. 

All’evento interverrà Giovanni Maria de Vita in rappresentanza del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Insieme a lui e ai tanti ospiti presenti si discuterà per capire quali sono le aspettative su questo tema, quali iniziative potranno essere intraprese e come costruire la domanda di turismo delle radici. Una categoria in cui l’ENIT, nel 2018, ha inserito 10 milioni di viaggiatori, generando un flusso economico in entrata di circa 4 miliardi di euro, ben il 7,5% in più rispetto all’anno precedente.

L’evento potrà essere seguito sulle pagine Facebook dell’Osservatorio e del Festival delle Spartenze:
https://tinyurl.com/pnfnvh8b;
https://www.facebook.com/festivalspartenze;
e sulle “frequenze” e sulle pagine social di
Radio Com.tv: www.radiocom.tv, già coinvolta come emittente nei precedenti appuntamenti.

La collaborazione con RadioCom.tv – la radio degli italiani nel mondo – è stata fortemente voluta dagli organizzatori del ciclo di eventi e si sta lavorando ad una ulteriore collaborazione all’interno della rubrica #CiaoDa, dedicata ai collegamenti con gli Italiani nel mondo che ascoltano RadioCom.tv e che con l’Italia hanno e desiderano avere un contatto costante.

Un progetto nato dall’entusiasmo con cui i radioascoltatori hanno partecipato da subito all’hashtag  #CiaoDa lanciato sulle pagine social.

La rubrica è a cura del Direttore Responsabile Filippa Dolce, che interverrà in rappresentanza di RadioCom.tv nello spazio dedicato alle radio che raccontano gli italiani nel mondo, per capire e conoscere quali sono i temi che occupano i loro palinsesti e in che modo si affronta il turismo delle radici.

Filomena Del Prete
(Redazione Radiocomtv - Palermo)